Dove sei

 

Dicono di me

 

Ci sono persone che incontrano altre persone, ogni giorno. Anche a voi è successo e succede. A volte capita di parlarsi, a volte di scambiarsi una stretta di mano, spesso di guardarsi negli occhi. Più raramente capita di capirsi. Un giorno mi è capitato di incontrare Alessandrea. Abbiamo parlato, scambiato una stretta di mano, guardato negli occhi. Ci capimmo.

Non so perchè sia successo tutto fin dal primo incontro. Non so se Alessandra sia una persona come tante altre o una persona speciale. Forse tutte e due le cose perchè è una mamma, come tante ed è una persona speciale, perchè è molto sensibile e aiuta chi soffre. Quando aiuta gli altri, alcuni sentono strane e incomprensibili forze che intervengono, come se fossere soprannaturali. Altri, come me, non sentono tutto ciò, ma stanno comunque meglio in sua presenza.

Alessandra è infatti una persona allegra, simpatica e trasmette energia positiva. Cosa sia questa energia non è dato saperlo. Forse un giorno gli scienziati ci diranno che sono delle onde elettromagnetiche emanate dal nostro cervello, o magari qualche altro tipo di energia che riusciranno a misurare con una nuova macchina. Forse esiste davvero un “aldilà” e una qualche forma di energia, che sempre si strasforma e mai si estingue, che ci arriva da un’altra dimensione e a persone come Alessandra arriva direttamente.

Non so e forse per molto tempo non sapremo. Molti di noi hanno bisogno di prove. Ad altri basta credere in qualcosa di bello per continuare a vivere meglio e sperare. Non è didicevole, è umano. Vogliamoci bene, anche con i nostri difetti e accettiamo persone come Alessandrea che ci aiutano a vivere.

L.G., dicembre 2002

FaLang translation system by Faboba